Home > Approfondimenti > Servizio a larga banda su doppino telefonico

Servizio a larga banda su doppino telefonico

approfondimentiLa tecnologia DSL (Digital Subscriber Line) e’ un sistema di trasmissione digitale basato su doppino telefonico, costituito da due fili di rame attorcigliati e isolati tra loro e spina dorsale della rete di accesso che raggiunge miliardi di utenti nel mondo.

La tecnologia DSL, ed in particolare l’ADSL, ha soppiantato la tecnologia ISDN grazie alla maggiore semplicita’ di implementazione ed alle maggiori capacita’ in termini di bitrate.

Esistono diverse tipologie di xDSL che differiscono per velocita’ e fruibilita’ in termini di distanza dalla centrale:

  • HDSL (High bitrate Digital Subscriber Line): permette la trasmissione di un segnale digitale, fino a 2 Mb/s, utilizzando contemporaneamente due doppini, per distanze non superiori a 5 km.

    Solitamente questa tecnologia viene utilizzata per trasporto di flussi E1.

    L’HDSL solitamente viene utilizzato servizi telefonici, sia essi ISDN che PRA, mentre per i servizi dati si appoggia al Frame Relay.

  • SDSL (Symmetric Digital Subscriber Line): e’ l’evoluzione dell’ HDSL e permette di raggiungere i 2 Mb/s con un solo doppino telefonico, in un raggio di 3 Km dalla centrale.
    La banda offerta dall’SDSL e’ “simmetrica” ovvero uguale sia in trasmissione che in ricezione.
  • ADSL (Asymmetric Digital Subscriber Line): e’ attualmente la tecnologia xDSL soprattutto per i clienti privati. Il sistema funziona attraverso due modem collegati ai due capi del doppino telefonico, il modem lato centrale telefonica e’ inserito in un apparato detto DSLAM.

    L’ADSL raggiunge, entro 5 Km dalla centrale, gli 8 Mb/s in download ed 1 Mb/s in upload.
    Rispetto alle tecnologie viste in precedenza l’ADSL e’ “asimmetrica”, la banda downstream e’ maggiore rispetto a quella in upstream dato che e’ rivolta a servizi, come la navigazione web, che richiedono grandi quantita’ di informazioni verso il cliente a fronte di una bassa quantita’ di informazioni inviate.

    Dato che l’ADSL opera su frequenze più alte rispetto al POTS le due tecnologie possono condividere tranquillamente lo stesso mezzo trasmissivo.

    Con il passare degli anni e la sempre crescente richiesta di larghezza di banda sono nate versioni piu’ avanzate dell’ADSL:

    • ADSL2: utilizzando codifiche piu’ efficienti porta la velocita’ di downstream a 12 Mb/s ad una distanza massima di 2,5 Km dalla centrale.
    • ADSL2+ : consente un downstream massimo di 24 Mb/s a discapito della distanza dalla centrale che scende a 1,5 Km.
  • VDSL (Very high bit rate Digital Subscriber Line): utilizzata molto poco a causa del limite della distanza dalla centrale, tra i 300 e i 1300 metri. La velocità del collegamento varia da 13 a 52 Mb/s in downstream e da 1,5 a 2,3 Mb/s in upstream.
Categorie:Approfondimenti Tag: , ,
  1. Nessun commento ancora...
  1. Nessun trackback ancora...

I contenuti di questo sito non hanno carattere di periodicità e non rappresentano "prodotto editoriale" ex L.62/2001.
Testi, immagini, loghi e marchi in questo sito sono di proprietà dei rispettivi proprietari.


Web Statistics