Archivio

Archivio per la categoria ‘Varie’

Anche in Giappone cresce il VoIP

In Giappone, per la prima volta, i telefoni cellulari hanno totalizzato un traffico superiore a quello del vecchio telefono fisso di casa. A rivelarlo è un sondaggio del ministero delle Comunicazioni.
Nel 2007 il numero di ore che gli utenti giapponesi hanno passato parlando al cellulare è risultato di 1,9 miliardi, un piú 4,5% su base annua, contro 1,84 miliardi di ore del telefono fisso , meno 1%.
La vera sorpresa è stata quella della nuova telefonia via internet, il Voice Over IP, con un incremento nel 2007 del 17,8%.

[ via Irispress ]

Categorie:Varie Tag: ,

Skype 4.0 per Windows: hotfix per la seconda beta


Due settimane fa Skype ha rilasciato la seconda beta della versione 4.0 del proprio client VoIP/IM.

Grazie alle segnalazioni degli utilizzatori il team di sviluppo ha corretto numerosi bugs rilasciando oggi una nuova hotfix: Prosegui la lettura…

Categorie:Varie Tag: , ,

L'FCC bastona Skype

Skype ha ricevuto un secco no alla propria richiesta, fatta alla Federal Communications Commission, di aprire le reti cellulari a dispositivi ed applicazioni di terze parti.

In USA la maggior parte dei telefoni cellulari viene fornita dall’operatore al momento della sottoscrizione del contratto ed è utilizzabile solo sulla rete di tale operatore.

Skype, appellandosi ad una precedente sentenza dell’FCC che imponeva al colosso AT&T l’apertura della propria rete cablata a dispositivi prodotti da terzi, voleva piazzare il colpaccio ed utilizzare le reti 3G per le trasmissioni VoIP.

Logicamente i vari operatori si sono subito opposti alla richiesta e lo stesso presidente dell’FCC ha espresso parere contrario.

[ via Zeus News ]

Categorie:Varie Tag:

Il governo ci ripensa: niente tasse sui blog

Dalla Commissione Cultura della Camera il sottosegretario alla presidenza del Consiglio con delega all’Editori, Ricardo Franco Levi, torna a parlare del disegno di legge sull’editoria rassicurando i blogger.
Non ci sarà nessuna tassa, e nessun iscrizione al Roc, per i blog personali o meglio per chi opera sul web senza fini di impresa e di lucro.

Come ha ribadito Levi l’obiettivo resta quello di regolamentare il settore editoriale senza tralasciare la parte online che dovrà avere le stesse responsabilità della carta stampata.

[ via TGCom ]

Categorie:Varie Tag: ,

Fermiamo la legge contro la blogosfera ed internet

Da un paio di giorni si parla del disegno di legge presentato lo scorso 3 Agosto, tutto è iniziato dalla pubblicazione di questo articolo su Civile.it, seguito da altre testate online, come Punto Informatico e Repubblica.it, e dallo stesso Beppe Grillo.

L’articolo due del disegno di legge definisce il prodotto editoriale come:

Per prodotto editoriale si intende qualsiasi prodotto contraddistinto da finalità di informazione, di formazione, di divulgazione, di intrattenimento, che sia destinato alla pubblicazione, quali che siano la forma nella quale esso è realizzato e il mezzo con il quale esso viene diffuso.

Quindi, praticamente rientrano nella descrizione la stragrande maggioranza dei siti internet, blog e forum che dovranno essere registrati al ROC(Registro Operatori della Comunicazione) che, dietro pagamento di un imposta di bollo, rilascerà dei certificati.

Oltre a ciò la legge dice:

L’iscrizione al Registro degli operatori di comunicazione dei soggetti che svolgono attività editoriale su internet rileva anche ai fini dell’applicazione delle norme sulla responsabilità connessa ai reati a mezzo stampa.

Ben venga responsabilizzare la gente su quello che scrive ma se un utente inserisce un commento diffamatorio nel mio blog, ammesso che io sia registrato al ROC, di chi è la responsabilità ?

La legge rischia di strangolare la community internet italiana tanto che, dopo le polemiche di questi giorni, il Ministro Gentiloni parla di una revisione della legge sul suo blog.

Nei prossimi giorni sicuramente si parlerà molto della cosa, intanto sono sorte già diverse petizioni online.

Categorie:Varie Tag: ,

Banda larga in Toscana

La banda larga sta per invadere la Toscana grazie a due nuovi progetti che vedranno da un lato i 135 edifici pubblici della Provincia di Grosseto collegati in rete, entro il 2009, e dall’altro la riduzione ai minimi termini del digital divide grazie alla Regione Toscana che ha stanziato 20 milioni di euro per rendere la banda larga disponibile a tutti i cittadini e le imprese del territorio regionale.

Come spiega l’assessore Giancarlo Farnetani: “Non esiste vera innovazione, né vere possibilità di sviluppo se il territorio non viene dotato delle infrastrutture informatiche necessarie a colmare le distanze, anche quelle fisiche, che caratterizzano la provincia di Grosseto, se tutti i cittadini non hanno la stessa opportunità di usare la Rete e l’informatica. Abbattere il digital divide è un obiettivo irrinunciabile per garantire competitività al territorio, per migliorare efficacia, efficienza ed economicità nelle Pubbliche amministrazioni, per offrire ai cittadini un servizio che oggi si configura come essenziale”.
Prosegui la lettura…

Categorie:Varie Tag: , ,

Vodafone acquisisce Tele 2

VodafoneSi parla già da tempo della voglia di Vodafone di entrare nel business della rete fissa e del broadband.
Nei tentativi precedenti, in partnership con FastWeb, l’operatore non ha ottenuto i risultati voluti, tanto che ha iniziato a vagliare le uniche alternative a sua disposizione: acquisire un operatore di rete fissa o realizzare una propria infrastruttura.

Oggi la notizia ufficiale, Vodafone, mentre si appresta ad esternalizzare parte del proprio Call Center acquisisce Tele 2 in Spagna ed Italia.

L’acquisizione permetterà al colosso inglese di entrare rapidamente sul mercato grazie alla rete Tele 2 che garantisce già una discreta copertura ad accesso ULL (Unbundling local loop).

Secondo Pietro Guindani, Amministratore Delegato di Vodafone Italia, il primo passo sarà quello di convertire la rete in tecnologia IP ed ampliarne, rapidamente, la copertura.

Sicuramente l’offerta di servizi convergenti da parte dell’operatore non si farà attendere molto.

Categorie:Varie Tag: ,

YouTube Doubler: guardare contemporaneamente due video YouTube

YouTuble Doubler
Il servizio offerto da YouTube Doubler, ossia la possibilità di vedere due filmati di YouTube in contemporanea, non è sicuramente uno strumento indispensabile ma può riservare piacevoli sorprese.

Categorie:Video Tag: ,

Aggiornamento sul caso Vira


Vira invia una nuova comunicazione agli utenti questa volta si parla dei risultati dell’udienza con Telecom Italia e AGCOM:

Gentile cliente,

si e’ svolta questa mattina presso l’AGCOM (Autorita’ Garante delle Comunicazioni) l’udienza di “Tentativo Obbligatorio di Conciliazione” tra Intratec Spa in Liquidazione e Telecom Italia Spa

Il tentativo di conciliazione non e’ andato a buon fine in quanto le parti, in questa sede, non hanno raggiunto un accordo conciliativo.

Telecom ha confermato l’inizio immediato delle procedure previste nel caso di interruzione dei servizi.

La Intratec per canto suo, conseguentemente al mancato raggiungimento di un accordo conciliativo, questo pomeriggio ha dato mandato ai propri legali di procedere in tutte le sedi appropriate.

Continueremo a tenervi informati in merito alla vicenda come facciamo sin dal 27 luglio 2007, quindi da oltre 2 mesi.

Cogliamo l’occasione per ringraziare gli utenti che hanno continuato ad apprezzare la qualità dei nostri servizi, fornendoci in questo modo supporto.

Distinti Saluti,

Intratec Spa in Liquidazione

Nulla di fatto quindi, tra le righe degli ultimi comunicati si legge la rassegnazione di Intratec, Tlecom Italia procederà al distacco delle utenze Vira e molti si troveranno senza connettività.

E’ un peccato vedere un’azienda come Vira, da sempre caratterizzata da un elevata qualità dei servizi offerti, essere schiacciata dal peso della feroce monopolista, alla faccia della libera concorrenza.

Categorie:Varie Tag: ,

Fring l'mVoIP semplice semplice

Fring
Tra tutte le applicazioni mVoIP studiate per un utilizzo in mobilita Fring è sicuramente il più maneggevole e completo.

Utilizzando una connessione Peer-to-peer Fring permette di comunicare attraverso i più importanti client di Instant Messaging ed account SIP.

L’ultima versione del software oltre a permettere diverse personalizzazioni, come ad esempio il tono per le chiamate ricevute o per i messaggi di chat, integra la funzione auto-roaming che effettua monitoraggio costante dei canali wireless (3G e GPRS/CDMA e WiFi) scegliendo autonomamente quale utilizzare.

Fring permette di chiamare ed inviare messaggi di chat verso i client IM gratuitamente, a parte il costo della connessione dati.
Per effettuare chiamate voce, utilizzando il software, Fring applica delle tariffe estremamente competitive.

Categorie:Varie Tag: , ,

I contenuti di questo sito non hanno carattere di periodicità e non rappresentano "prodotto editoriale" ex L.62/2001.
Testi, immagini, loghi e marchi in questo sito sono di proprietà dei rispettivi proprietari.


Web Statistics